Offerte ViaggiOfferte Viaggi

Giro Dell’etna In Bici Ad Alta Quota

Racconto di Viaggio e itinerario Turistico a RANDAZZO (CT) Sicilia -


giro dell’etna (ad alta quota) un affascinante e duro viaggio ad alta quota intorno all’etna, su strade poco trafficate dal fascino unico dettato dalla presenza perenne delle colate laviche e dai fiori delle ginestre tipiche di sicilia. una esperienza unica che segna il corpo e la mente, data la particolare

durezza del percorso, con le sue continue variazioni di livello e il continuo mutare degli scenari paesaggistici, offerti dai vari versanti dell’imponente vulcano più alto d’europa. caratteristiche: tour in bici da corsa mountain bike/gommata slik partenza: randazzo centro quota massima: rifugio

sapienza 1910 mslm sviluppo: 125 km circa dislivello: da 750 / 1910 slm. tempo medio di percorrenza: 6/7 ore periodo consigliato: da maggio a settembre punto d’appoggio: ai tre parchi bed and breakfast and bike tel. 095 799 16 31 matteo: 329 89 70 901 site: www.aitreparchibb.it mail: info@aitreparchibb.it

ciclabilità: 100% note: per affrontare questo percorso è necessaria una buona preparazione atletica e una spiccata predisposizione per le salite, poiché presenta grandi dislivelli altimetrici. itinerario: la partenza è da randazzo (750 mslm); si va in direzione bronte, imboccando la ss 284

subito dopo avere lasciato il centro abitato della città. questo tratto è in leggera salita sino a quota 900, in località fontana murata, in prossimità di maletto, uno dei tanti paesini pedemontani che si incontreranno lungo il tragitto, nonché città famosa per le sue fragole. superata la zona di fontana

murata, si arriverà a zona difesa* e a bronte, la città del pistacchio. uscendo da bronte, la strada procede con leggeri saliscendi sino ad adrano. tutt’intorno il paesaggio è carico di suggestione date le particolarità delle diverse specie di vegetazione coltivate. e’ infatti tutto un susseguirsi di piantagioni

di pistacchio, fichi d’india e piante di ulivi. arrivando ad adrano può capitare di trovarsi a pedalare quasi a fianco della circumetnea, tipico e caratteristico trenino a scartamento ridotto. una volta arrivati ad adrano, bisogna svoltare al secondo incrocio andando sempre verso destra seguendo le indicazioni

per l’etna. da qui comincia la salita vera, circa 25 km, salendo dai 600 mslm di adrano si arriva fino ai 1910 mslm del piazzale del rifugio sapienza. questo enorme sforzo è ripagato dal panorama che si può scorgere man mano che si sale di quota, e dai paesaggi quasi lunari che si attraversano sopra le immense

distese di sciara (colate laviche). al rifugio sapienza (etna sud), luogo molto frequentato dai turisti sia italiani che stranieri, soprattutto durante la stagione estiva, è conveniente fare una sosta per recuperare dalle fatiche affrontate. qui c’è la possibilità di effettuare delle escursioni guidate

e a pagamento, nelle zone sommitali del vulcano o, in alternativa, si possono visitare, liberamente, gli affascinanti crateri silvestri. dopo aver visitato i luoghi di maggiore interesse e i tantissimi negozietti di souvenir, si potrà riprendere il viaggio per effettuare la seconda parte di questo particolare

giro dell’etna. dal piazzale sapienza ci si potrà tuffare per una lunghissima e panoramica discesa, 19 km circa, sino a zafferana, il paese della famosa ottobrata. alle prime abitazioni di zafferana bisogna svoltare a sinistra in direzione milo e poi verso fornazzo. arrivati a fornazzo i più arditi avranno

una ulteriore opzione, infatti, girando a sinistra potranno sorbirsi altri 15 km di dura salita, sino al rifugio citelli, e ridiscendere dalla parte di piano provenzana (etna nord). altrimenti si procederà in direzione linguaglossa e da qui, tramite la statale 120, fare il tratto finale, leggermente in salita,

fino a randazzo. fine delle fatiche.


Guarda altri Racconti e Itinerari Turistici a RANDAZZO

Trova Eventi e Manifestazioni Turische, Offerte e Promozioni di Strutture Turistiche per tutte le occasioni a RANDAZZO


Ti Piace questa pagina?
Seguici su
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google Plus
© Corrieredeiviaggi.com - Tutti i Diritti Riservati