Offerte ViaggiOfferte Viaggi

Alla Scoperta Di Una Toscana Sconosciuta Il Casentino

Racconto di Viaggio e itinerario Turistico a Poppi Arezzo (AR) Toscana -


il parc hotel di poppip r o p o n e………. alla scoperta di una toscana sconosciuta il casentino sulle vie del medioevo tra storia e tradizione: il casentino nascosto proposta d’itinerario per un week – end ( da fare con mezzi propri ) il casentino è una valle solcata dal corso dell’arno “giovane”,

che nasce dal vicino monte falterona a quota 1350 m.; i suoi crinali sono ricchi di vegetazione arborea di alto fusto ( abeti bianchi, faggi, castagni ) che ne fanno un esteso manto verde. gran parte del suo territorio è compreso nel parco naz. delle foreste casentinesi, del monte falterona e di campigna.

arrivo venerdì in serata sosta in hotel sistemazione in camera … e cena degustazione sabato mattina dopo colazione partenza per camaldoli per una passeggiata nel parco nazionale delle foreste casentinesi . l’itinerario è fornito dall’hotel…. impossibile perdesi. la serenità di questi

luoghi ha sempre fatto del casentino l’ambiente naturale dove fu possibile ritirarsi in preghiera sulle vette ammantate di foreste, come avvenne per s. romualdo nel 1023 nell’eremo di camaldoli. …e san francesco nel santuario della verna . rientro in hotel per pranzo sabato pomeriggio visita al castello

di poppi e al borgo . la valle fu dominio della potente famiglia dei conti guidi da battifolle dall’ xi fino al xv sec., quando passò sotto l’egemonia della repubblica fiorentina. i conti guidi la fortificarono con oltre 20 castelli, di cui ora ne restano soltanto quattro, il più importante dei quali è quello

di poppi, del xii sec., sul cui modello si ispirò arnolfo di cambio per realizzare palazzo vecchio a firenze. questi luoghi furono anche cari a dante che vi fu prima come giovane cavaliere guelfo, nella battaglia di campaldino (1289 ) e poi come ramingo proscritto (è celebre la sua risposta ai gendarmi

fiorentini che, senza riconoscerlo, gli chiesero se avesse visto dante nel castello di porciano: “quand’io v’ero ei v’era“, disse, ingannandoli senza mentire. il nostro itinerario prosegue con la visita al castello di castel san niccolò , ospiti del castellano maestro biondi, che con passione vi illustrerà

la storia dell’antico maniero. se il tempo lo consente vi consigliamo…un'altra una graziosa cittadina che è stia, sicaratterizzata per la stretta, allungata e porticata piazza tanucci, (resa celebre dal film di pieraccioni “ il ciclone”) attorno alla quale si articola il centro storico: vi sorge la

parrocchiale di s. maria assunta del xii sec. dalle originali forme romaniche, che conserva pregiate opere di andrea della robbia e del maestro di varlungo. dal 300 fu fiorente la manifattura tessile che nel secondo ottocento assunse carattere industriale; la cittadina è infatti rinomata per il tipico “panno

casentino”, pregiata stoffa dai classici colori arancione e verde, usata anche dagli stilisti. la visita può proseguire con una tappa all’antica tessitura tasc. rientro in albergo per cena domenica mattina partenza dopo colazione prima di lasciare la nostra vallata … vi consigliamo una tappa al santuario

della verna ..dove san francescotrascorse parte delle sua vita e ricevette le stimmate.


Guarda altri Racconti e Itinerari Turistici a Poppi Arezzo

Trova Eventi e Manifestazioni Turische, Offerte e Promozioni di Strutture Turistiche per tutte le occasioni a Poppi Arezzo


Ti Piace questa pagina?
Seguici su
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google Plus
© Corrieredeiviaggi.com - Tutti i Diritti Riservati